Approda a Sassari “Girovagando”, il festival internazionale di arte in strada. Un calendario ricco di appuntamenti che prenderà il via dal 14 e fino al 18 settembre. In primo piano cultura e socialità che caratterizzeranno anche la diciannovesima edizione dal titolo “Convivenze – Codici, linguaggi, nuovi vocabolari”.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Girovagando e da Theatre en vol, è stata anticipata da un piccolo tour “Aspettando girovagando”, iniziato il 22 agosto e conclusosi il 10 settembre tra Stintino, Ploaghe, Ossi e Tissi. Quasi un mese di spettacoli, con spazi restituiti alla collettività, giardini pubblici riportati alla vita e piazze occupate in nome dell’arte di strada.

Obiettivo di Theatre en vol è “ricreare l’habitat urbano attraverso una idea più consapevole di convivenza. La creatività e la performance diventano strumenti per comunicare il bisogno di mutamento, per descrivere e far rivivere una città che cambia costantemente forma attraverso le mutazioni prodotte da fenomeni multiculturali e multietnici che andrebbero gestiti e veicolati in maniera positiva”.

Tra i ritmi urbani con percussioni dal vivo creati da Domenico Ciani, spettacoli e incursioni itineranti, aperitivi e degustazioni, danze, musica, live e teatro, l’arte di strada si prepara ad invadere le vie e le piazze di Sassari con una delle manifestazioni più colorate e caratteristiche.

L’inaugurazione si terrà alle 19 all’ex mercato civico e, a seguire, la cena indiana. Per cinque giorni, inoltre, l’ex mercato ospiterà un’istallazione fotografica, laboratori e progetti social sul tema della convivenza a cura di Caravan Next.

Il festival “Girovagando” è sostenuto dall’Unione europea, con il contributo dei Comuni di Sassari, Stintino, Ploaghe, Martis e Tissi,e da Fondazione di Sardegna, progetto Caravan Next Italy – Creative Europe e Cantieri OGR Torino, Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato alla Cultura.

, , , , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from