A disposizione ci sono 15 milioni di euro, in linea con gli stanziamenti degli anni passati. Più di 9 milioni e mezzo saranno concessi tramite il meccanismo dei bandi, compresi quelli realizzati con le Università e con il mondo della scuola. I settori sono “arte, attività e beni culturali”, “salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa”, “sviluppo locale”, “volontariato, filantropia e beneficenza”.
La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata per il 27 novembre. “Coerentemente con la propria missione istituzionale – si legge in una nota – la Fondazione conferma anche per il 2019 la dimensione del proprio impegno finalizzato a contribuire allo sviluppo della Sardegna attraverso un sostegno concreto alle iniziative culturali e sociali di maggiore interesse dei territori dell’isola. Si parte subito con i 5 milioni destinati ai settori “arte, attività e beni culturali”, “Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa”, “Sviluppo locale”, “Volontariato, filantropia e beneficenza”. Sarà, inoltre, presente il bando pluriennale per il settore arte e, per la prima volta, anche per il settore volontariato. In linea con gli anni precedenti la Fondazione si impegna a pubblicare gli elenchi dei beneficiari entro il 31 gennaio 2019 per consentire il rapido avvio dei progetti. Parallelamente al percorso che porterà alle decisioni sui bandi, la Fondazione prosegue l’attività di monitoraggio e di valutazione delle iniziative finanziate per verificare l’efficacia degli interventi e migliorare, anno dopo anno, le soluzioni e gli strumenti attivati.
I Bandi sono scaricabili dal sito www.fondazionedisardegna.it alla sezione “Contributi”.

,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from