Prosegue “Our Genocides, il viaggio nella memoria”, il percorso di arte partecipata sviluppato nel 2015 dall’associazione culturale Sardonia. Si terrà giovedì 10 novembre, alle 18, alla Mem Mediateca del Mediterraneo, la tavola rotonda dal titolo “I diritti dei minori migranti, costruiamo insieme il loro futuro”. Una trasposizione del linguaggio dell’arte in azioni di informazione al quale interverranno il Procuratore della Repubblica del Tribunale dei minori di Cagliari Anna Cau, gli avvocati e tutori di minori stranieri non accompagnati, Antonella Taccori e Marina Bardanzellu, la presidente della cooperativa il Sicomoro Stefania Russo, Silvia Piras, psicologa specializzata in azioni di sostegno per i migranti e Giulio Barrocu, artista e autore dell’installazione “Il Muro della Pace”.
L’incontro sarà moderato da  Nicola Pinna, giornalista de La Stampa di Torino.

Il dibattito verrà introdotto dalla performance “Intravideo and Reading – Le Guerre di Toni” ideato dall’artista Giulio Barrocu e tratto dal libro di Fabrizio Lo Bianco “La Guerra di Toni” con la partecipazione di Stefano Raccis, voce narrante, e Cristian Urru, chitarra e suoni.

Alla Mem anche l’installazione “Soul’s Mirror” di Barrocu: un viaggio nella storia che rievoca le memorie di altri genocidi attraverso delle fotografie realizzate ad Auschwitz.  A fine percorso l’opera “Il muro della Pace”, un messaggio positivo con il contributo di 400 volontari diventati un’altra opera d’arte.

Foto B.C.

, , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from