La Regione scende in campo al fianco della comunità bonorvese per la legittima presa di possesso del parco Mariani, una vasta estensione di terreni di grande valore naturalistico e archeologico, finora occupato da allevatori abusivi e dalle loro mandrie di bovini.

Se il sindaco di Bonorva, Massimo d’Agostino, dopo un recente vertice in Prefettura ha applicato le sentenze esecutive e mandato le notifiche per lo sgombero dell’area, l’assessore regionale ai lavori pubblici, Paolo Maninchedda, a nome della giunta di cui fa parte, ha preso l’impegno di decidere con l’esecutivo l’invio nel parco Mariani degli operai dell’ente Forestas per iniziare i lavori di sistemazione e recupero del patrimonio boschivo delle tenute e in particolare la cura delle estese sugherete del compendio.

Altri interventi da programmare con l’amministrazione locale, saranno compiuti quando il parco, definitivamente liberato dagli abusivi, sarà dotato di spazi e strutture per l’accoglienza dei visitatori, percorsi guidati e altri accorgimenti per fare delle preziose tenute un vero parco naturale, poco distante dalle Domus de janas più famose della Sardegna, e che contiene nel suo territorio attrazioni archeologiche altrettanto importanti, come le tombe dipinte di Sa Pala Lalga, dalle bellissime doppie spirali in ocra e dai disegni a scacchiera sul soffitto.

pala-lalga-mariani

, , , , , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from