Sono diverse le iniziative che si terranno il 25 novembre, in tutta la Sardegna, per celebrare la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Già nei giorni scorsi l’associazione Donne al Traguardo ha inaugurato lo sportello antiviolenza nel Comune di Sestu e questa mattina ha ufficializzato l’attività di sportello avviata nel Sarrabus/Gerrei, in collaborazione con il Comune di Villasalto. Il personale del Centro Antiviolenza delle Donne al Traguardo dedicherà una parte dell’orario di lavoro alle donne di quei territori e dell’area vasta di Cagliari.

Venerdì 25 novembre, alle 17, nell’aula magna della Corte d’Appello del Palazzo di Giustizia, a Cagliari, si terrà la presentazione del libro “Donne morte senza riposo. Un’indagine sul muliericidio” di Nereide Rudas, Sabrina Perra e Giuseppe Puggioni. Interverranno la Presidente della Corte d’Appello di Cagliari Grazia Corradini, il Rettore dell’Università Maria Del Zompo, la giornalista e scrittrice Maria Francesca Chiappe, l’avvocato Luigi Concas e il Procuratore della Repubblica aggiunto Gilberto Ganassi.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Francesco Alziator, l’Istituto Gramsci e l’Università degli Studi di Cagliari.

Alle 18, invece, nella sede dell’associazione Donne al Traguardo, in via Monsignor Piovella 26, a Cagliari, si svolgerà un evento celebrativo con la lettura di poesie a cura di Luciano Marongiu ed una dimostrazione di autodifesa personale tenuta dal tecnico federale Patrizio Loi.

Sabato 26 novembre appuntamento alle 16.30 in piazza Costituzione, a Cagliari, dove si terrà il flash mob “Non una di meno”, organizzato dalle collettive Tambura Battenti e Circola nel Cinema Alice Guy.
Le organizzatrici invitano chiunque volesse aderire ad indossare un nastro o un tessuto rosso, simbolo “della forza e della rabbia con la quale rivendichiamo la nostra voglia di autodeterminazione. Ne faremo un simbolico urlo di colore in risposta a chi continua a ostacolare, colpevolizzare, uccidere la nostra ricerca di libertà. Vi chiediamo di evitare, in qualsiasi forma, l’esibizione di simboli di partito o di schieramento referendario”.

A Sassari, invece, la commissione Pari Opportunità del Comune, ha organizzato una serie di incontri nelle scuole per discutere sulla violenza di genere. Il primo appuntamento si terrà proprio il 25 novembre, alle 10.30, all’istituto Canopoleno. Presenterà l’iniziativa la presidente della commissione, Consuelo Sari. La vice presidente Elvira Useli affronterà il problema della violenza dal punto di vista giuridico, mentre Rossella Pinna, psicologa del centro antiviolenza del progetto Aurora, approfondirà l’aspetto psicologico. All’incontro parteciperanno anche il sindaco Nicola Sanna e l’assessora alle Pari Opportunità Monica Spanedda. Gli incontri proseguiranno fino a marzo e coinvolgeranno le scuole superiori cittadine. Il secondo appuntamento si terrà all’Istituto tecnico industriale G. Maria Angioy. L’intento è quello di prevenire e contrastare la violenza di genere e il femminicidio: nella prima parte della giornata gli esperti illustreranno a studenti e docenti il fenomeno, sotto il profilo giuridico e psicologico. Nella seconda fase studenti e studentesse assisteranno allo spettacolo teatrale “Marcella”, un monologo sulla violenza di genere messo in scena dalla Compagnia teatrale “Barbariciridicoli”.

Sempre a Sassari, martedì 29 novembre, alle 10.30, nell’Auditorium di via Monte Grappa, si terrà l’incontro dibattito “Se questa è una donna…”, organizzato da Fidapa sezione di Sassari.

A Sant’Antioco, il 25 novembre, alle 10.30, nell’aula consiliare del Comune, sarà presentato il nuovo sportello Antiviolenza e antistalking, voluto e sostenuto economicamente da tutti i Comuni del Plus del Sulcis. Per l’occasione, davanti al Municipio, stazionerà il camper antiviolenza della Polizia di Stato con a bordo anche le operatrici del Centro Donne al Traguardo che continueranno a prestare la propria consulenza nelle tappe successive del tour in alcune piazze del capoluogo e dell’hinterland.

Anche a Carbonia si terranno una serie di eventi: la Rotary scende in campo per le donne con una raccolta fondi mentre la Lilith ha organizzato una fiaccolata.

L’associazione Luna e Sole e l’Asecon Ong, con il patrocinio del Comune di Settimo San Pietro e del Csv Sardegna Solidale organizzano l’incontro dibattito “Spregiudicate”, che si terrà sabato 26 novembre, alle 17, al Centro polifunzionale.

A Dolianova “La Formica Viola” e la Biblioteca Comunale organizzano “L’educazione contro la violenza”: il 25 novembre, alle 16.30, in biblioteca si terrà il laboratorio per genitori “Educare alla sessualità: l’amore è carte da decifrare”, curato dalle psicologhe Francesca Fadda e Roberta Spiga. Si prosegue, alle 18.30, con letture e musica “#controstereotipi” a cura di voci narranti volontarie, con l’accompagnamento sonoro di Gerardo Ferrara e Tonino Macis. L’evento, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Dolianova, aderisce al Mese dei diritti umani ed è realizzato in collaborazione con il Circolo dei Lettori Miele Amaro e la cooperativa La Memoria Storica.

, , , , , , , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from