I racconti e le speranze dei migranti partiti dalla Libia e sbarcati in Sardegna dopo aver sfiorato la morte accalcati nelle “carrette del mare” alla ricerca di un futuro possibile “Storie di migrantes” è un documentario audiovisivo della durata di 21 minuti, che sarà presentato in anteprima sabato 12 nel corso del IV Meeting internazionale delle Politiche del Mediterraneo dal titolo “I nuovi scenari geopolitici nel Mediterraneo. Dalla guerra in Siria al caos libico: il ruolo dell’informazione”, al Cinema Odissea, a Cagliari.

Il documentario è prodotto dal Centro Italo Arabo Assadakah ed è stato realizzato dal giornalista Alessandro Aramu e dal cameraman e montaggista Carlo Licheri. I registi si sono avvalsi di immagini girate al largo di Lampedusa dal videomaker Ferruccio Gioia, ma il raccconto portante è basato sulle testimonianze dei migranti di alcune strutture di accoglienza della Sardegna.

Il filmato, diviso in capitoli, inizia con il drammatico viaggio via terra, dall’Africa sub-sahariana fino al deserto della libia, nei flussi che passano per il Senegal, il Burkina Faso, il Mali, il deserto. Poi la traversata, sempre in condizioni terribili, esposti a fame, sete e violenze degli scafisti. La terza parte del docufilm racconta dei tentativi di inclusione, con l’impegno delle associazioni di accoglienza: lezioni di lingua italiana, momenti di svago con lo sport, le prime esperienze di lavoro in bar e ristoranti

, , , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from