Per le primarie in programma il 16 dicembre, gli elettori potranno esprimere la loro preferenza, oltre che nei tradizionali seggi, anche in Rete.
Un voto online quindi per individuare il candidato alle regionali della Sardegna del 2019.
A proporlo è stato il Partito dei sardi, la seconda forza della maggioranza di centrosinistra che sostiene l’attuale governatore Pd, Francesco Pigliaru.

Il segretario del Pds, ex assessore regionale ai Lavori pubblici, Paolo Maninchedda spiega che è in fase di definizione un accordo con una società specializzata in piattaforme telematiche elettorali, già accreditata al garante per la privacy, la quale garantirà fra gli altri requisiti quello dell’assoluta segretezza del voto.


,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from