Ottavio Sanna, Assessore ai Lavori Pubblici e Politiche abitative del Comune di Sassari: “Ringrazio il progetto Iscol@ e in particolare Alessandra Berry, Matteo Frate e tutto lo staff della Regione per il lavoro fatto insieme per progetto, Asse 2 e Asse 1. Mi auguro di poter programmare nuove risorse per le altre scuole in città. Grazie”.

La Regione Sardegna investe come nessun’altra regione italiana sulla scuola: 400 milioni in 6 anni, 900 scuole messe in sicurezza. Dal 2015-2017 ha finanziato 26 progetti di istituti innovativi diventando un modello nazionale per l’edilizia scolastica.
70 milioni sono già nella disponibilità dei comuni che dovranno allestire l’intervento il territorio abbia fatto registrare un prodotto interno lordo in area negativa.

Utilizzando il programma straordinario Iscol@, l’amministrazione regionale ha investito 170 milioni sulla manutenzione e messa in sicurezza di oltre 900 istituti, 30 milioni per il rinnovo degli arredi e per un sistema di laboratori scolastici, 87 milioni sono stati investiti per la lotta alla dispersione e l’incremento delle competenze. 

Per i lavori sono stati impegnati 200 progettisti. Un milione di euro è stato impiegato ad Olbia per il recupero dell’istitutosommerso dall’alluvione del 2013 ed a Budoni è in via di definizione il documento preliminare alla progettazione.
 

Quattro interventi sono legati al bando Miur sulle scuole innovative: Istituto comprensivo per infanzia, primaria e secondaria di Olbia, materne di Selargius e Arzachena e scuola secondaria di Muravera. I singoli comuni italiani non hanno i fondi; la Regione Sardegna toglie il carico dispese ai quattro municipi e si passa ai fatti.

Il presidente della Regione, Francesco Pigliaru: “Il progetto Iscol@ si è sviluppato con il pieno coivolgimento di Comuni, dirigenti scolastici, insegnanti, studenti e delle loro famiglie. Per noi l’istruzione è il principale acceleratore di futuro. Nessuna regione italiana è arrivata a pensare, costruire e portare avanti un’azione così complessa, impegnativa e capillare sulla propria edilizia scolastica affiancandola a un percorso didattico mirato. Quando siamo arrivati al governo della Sardegna, nel 2014, i crolli di tetti nelle scuole erano una piaga”.

Due mesi fa la giunta ha approvato la nuova programmazione di Iscol@ – 2018-2020 – e l’ha inviata al ministero dell’Istruzione. Il complesso di interventi (60) vale 53 milioni e toccherà altre 10 nuove scuole. Sicurezza e acquisizione delle certificazioni. In tutto fanno 430 milioni sull’istruzione in sei stagioni. Un investimento, per una volta, da Europa.
 


, , , ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from