Costruire un percorso di umanizzazione che consenta una relazione più stretta tra paziente, medico e parenti, è l’obiettivo dell’incontro “Umanizzazione delle cure ed abbattimento delle barriere: la terapia intensiva aperta”, che si terrà l’8 e il 9 giugno, dalle 9, nell’Aula Thun dell’Ospedale Microcitemico Cao.

L’equipe della direttrice della Struttura Complessa di Terapia intensiva e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, Maria Emilia Marcello, si confronterà con l’equipe del direttore di Anestesia e rianimazione dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino, Sergio Livigni. Livigni è stato il promotore dell’iniziativa  della terapia intensiva aperta ai familiari.

, ,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from