Operatori e giornalisti specializzati per due giorni in Sardegna alla scoperta di paesaggi, cultura ed enogastronomia nella prospettiva di sperimentare itinerari destinati al turismo crocieristico-tematico. È l’attività di promozione organizzata dall’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, con la collaborazione dell’Autorità di sistema portuale della Sardegna, nell’ambito del progetto ItinERA. “Con questa e altre azioni attivate negli ultimi mesi – dice l’assessora Barbara Argiolas – promuoviamo uno sviluppo turistico sostenibile, diversificato, esperienziale e di alta qualità, legato alla strutturazione di una destinazione multiprodotto e multi target. Una nuova offerta, nella quale rientrano ambiente, paesaggio, identità, tradizioni, qualità della vita e cibo, con la quale l’Isola intende attrarre i flussi delle crociere tematiche, un target ‘di nicchia’ in termini quantitativi, ma interessanti sotto il profilo economico, composto da viaggiatori che cercano esperienze di viaggio differenti”.

Itinerari Ecoturistici in Rete, progetto di cooperazione che fa parte del programma Interreg Marittimo Italia-Francia 2014/2020, mira a individuare qualificati itinerari esperienziali ‘a terra’ per le crociere ‘di nicchia’ e a favorire lo sviluppo economico delle piccole e medie imprese del settore ecoturistico attraverso azioni innovative di valorizzazione turistica in chiave sostenibile. Sono coinvolte cinque regioni europee (oltre alla Sardegna, Toscana e Liguria per l’Italia, Corsica e PACA per la Francia) e vari partner: la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato di Cagliari, soggetto capofila; la Camera di Commercio e d’Industria del Var; la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno; Camera di Commercio, d’Industria e Artigianato di Genova; Camera di Commercio e d’Industria di Bastia e dell’Alta-Corsica e infine GIP FIPAN di Nizza e Centralabs di Cagliari.

L’attività di sviluppo, promozione e incentivo attivata dall’Assessorato nell’ambito di ItinERA coinvolge, insieme ai partner del progetto e a tour operator specializzati nelle ‘crociere di nicchia’, un gruppo di giornalisti e blogger dei settori cruise, travel, food&wine. Tra gli altri, ci sono ‘firme’ di Sole24ore, Ansa, Gambero Rosso, Repubblica, Reporter Gourmet, Guida Viaggi, Askanews, Il Golosario e seguitissimi blog settoriali. I partecipanti sperimenteranno dal vivo lo stato di avanzamento del progetto, già presentato ieri a Cagliari con un focus, oltre che sugli itinerari isolani, anche sulle escursioni in tutte le regioni transfrontaliere. Oggi e domani sono previste tappe a Oristano, Tharros e Cabras nel Sinis, Santu Lussurgiu nel Montiferru, Nuoro e Mamoiada in Barbagia e Baunei in Ogliastra, con visite guidate a musei e realtà produttive e degustazioni delle eccellenze enogastronomiche. Previsti anche due laboratori esperienziali dedicati alla produzione di paste e dolci tradizionali.

La proposta di itinerario esclusivo è principalmente rivolta allo sviluppo di nuove ipotesi di desegmentazione tematica dell’offerta turistica della Sardegna nell’ambito del turismo culturale, ambientale, dei borghi e dell’enoturismo. L’obiettivo è coinvolgere soprattutto crocevia poco conosciuti sul territorio regionale per cogliere le potenzialità della crocieristica ‘di nicchia’. Gli itinerari andranno incontro alle esigenze del particolare target di mercato: muovendosi dai punti di attracco ‘crocieristico’ dell’Isola verso l’interno, nelle ore (o giorni) di sosta, i croceristi potranno vivere molteplici escursioni, improntate a esperienze autentiche, accompagnate da racconti in loco, e volte al massimo coinvolgimento, in cui l’ospite, sia protagonista attivo dell’escursione.

,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from