Torna l’acqua di rete nelle palazzine morose di via Pozzomaggiore. La nuova concessione da parte di Abbanoa è il frutto di un incontro tenutosi ieri a Cagliari fra l’assessore alle Politiche abitative, Ottavio Sanna e i vertici di Abbanoa, con la mediazione dell’assessorato regionale omologo guidato da Paolo Maninchedda.
L’amministratore Alessandro Ramazzotti e il direttore generale Sandro Murtas, hanno accettato di disporre il riallaccio alla rete delle palazzine erp i cui residenti hanno accumulato dal 2007 bollette per circa 160 mila euro ma che si stavano accordando con il Comune per un piano di rientro. Raccogliendo le quote dopo lo slaccio di Agosto, non erano però riusciti a racimolare che 6.500 euro, troppo pochi per ottenere da Abbanoa una nuova proroga all’interruzione del servizio.

Ora il gestore unico delle acque detta nuove condizioni e concede un mese di tempo per arrivare ad almeno 10 mila euro versati. Per gli inquilini che hanno deciso di collaborare, fra i quali ve ne sono alcuni con le bollette regolarmente pagate, è però difficile coinvolgere i vicini di casa a mettere altri soldi: c’è chi non può proprio dare niente e c’è chi si rifiuta di pagare anche per gli altri. Occorrerà ancora un lavoro di mediazione da parte del Comune, che si prenderà carico di fare i conteggi per scindere fra i responsabili degli accumuli del debito e chi ingiustamente subisce lo slaccio.

Sempre il Comune, si occuperà di collegare la condotta unica ai contatori dei singoli inquilini a suo tempo predisposti dalla siinos e avviare dunque nel più breve tempo possibile la bollettazione per singoli utenti ed eventuali slacci ai singoli morosi.

palazzina-via-pozzomaggiore

,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from