Sensitour è un progetto di marketing e animazione territoriale, ideato dall’Associazione Mariposas de Sardinia in collaborazione con Cristina Muntoni e Lifestills Collective, cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna e dalle Amministrazioni, con il contributo e la partecipazione delle comunità autoctone e della Cooperativa onlus ViaggieMiraggi. Il progetto, nato nel 2016, ha coinvolto gli attori locali nella costruzione di un racconto collettivo del proprio territorio col fine di creare una maggiore consapevolezza della ricchezza del patrimonio culturale materiale e immateriale in esso presente e attivare le diverse realtà virtuose che, messe in rete, danno vita ad un’unica narrazione. Sono nati così quattro itinerari tematici ed esperienziali legati ai cinque sensi che raccontano luoghi insoliti della nostra isola, lontani dai circuiti del turismo di massa, ma ricchi di emozioni ed esperienze vissute: Tessitour (itinerario del tatto) , P’Assaggiando (itinerario del gusto), Borghi nel Tempo (itinerario della vista), I volti del Monte Arci (itinerario dell’olfatto e dell’udito) Le voci narranti sono i “cantastorie” del territorio: amministratori, artigiani, contadini, pastori, abitanti, associazioni e artisti, referenti turistici e culturali; ma anche eccellenze enogastronomiche, siti storici e paesaggi naturali che, attraverso un linguaggio di immagini e sensazioni, si fanno veicolo del racconto. I viaggi diventano storie e le storie viaggi da raccontare e vivere attraverso parole (diari di viaggio) e immagini (fotografie e video), grazie ai quali il “lettore” si immedesima, emozionandosi, e diventando egli stesso viaggiatore. Affiniamo i sensi e partiamo, tanta bellezza ci attende… un passo dopo l’altro scopriremo insieme l’incanto di una Sardegna sconosciuta. TessiTour Il viaggio del tatto, delle mani delle tessitrici e della loro arte di intrecciare i fili della trama e dell’ordito. Maistas contemporanee, eredi delle Janas, le fate della mitologia popolare che vivevano in case di pietra, intente a filare, e che tramandarono alle donne sarde questa magia. In mostra a Mogoro dal 26 Maggio al 2 Giugno Fiera dell’Artigianato Artistico- Piazza Martiri della Libertà P’Assaggiando Il viaggio del gusto, pedalando a passo lento tra colline e vigneti della Marmilla, alla riscoperta di sapori autentici. Pietanze familiari, testimoni di una cultura contadina e rurale che resiste e conserva immagini e sensazioni vivide di tempi che furono. In mostra a Sini dall’8 al 14 Giugno- Sa Domu de Tziu Modestino- Via Dante Borghi nel tempo Il viaggio della vista, dai villaggi scomparsi ai paesi di oggi. Solo le pietre restano a testimonianza di contrade ormai perdute del Parte Montis, scenari di rovine ed incursioni; memorie degli anziani e origine dei centri odierni, vitali, dinamici e virtuosi. In mezzo, il Rio Mogoro che unisce questi luoghi e continua, ancora oggi, a sussurrare antiche storie e leggende. In mostra a Simala dal 16 al 22 Giugno- Ex Monte Granatico-via Roma I Volti del Monte Arci Il viaggio multisensoriale tra olfatto e udito, sulle pendici di un antico vulcano spento. Un cammino sinuoso tra i suoni e gli odori della Natura, sui sentieri della storia nuragica, della nera ossidiana tra le foglie del bosco. In Mostra a Villaverde dal 24 Giugno al 1 Luglio- Vecchio Frantoio-Via Notaio Salis Mostra Finale presso l’Orto Botanico a Cagliari il 7 Luglio con la partecipazione di Enrico De Luca- Cooperativa Sociale Onlus ViaggieMiraggi Tutte le mostre sono gratuite e fruibili anche a persone con disabilità sensoriali.
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from