E’ all’opera presso l’hotel Rigopiano, la struttura del Pescarese sepolta da una valanga, un sistema tecnologico messo a disposizione dal centro Huawei – Crs4 di Pula per facilitare il recupero delle persone rimaste intrappolate dopo il crollo dell’hotel.

Si tratta di un dispositivo portatile e facile da montare sul campo di intervento, che consente di introdurre nei luoghi di difficile accesso delle piccole radiocamere che inviano al corpo centrale immagini e suoni, e di inviarli in streaming alle centrali operative che coordinano gli interventi, in modo da avere un quadro a distanza più preciso di quanto accade nel luogo interessato dal soccorso. Il sistema Rapid e- LTE emergency soluution, che secondo un accordo con la Regione è a disposizione delle direzione regionale dei Vigili del fuoco è ora in utilizzo degli operatori sul campo del Corpo nazionale.

Il sistema utilizzato è parte delle infrastrutture del Centro di innovazione, su cui si stanno sviluppando nuove applicazioni per migliorare gli interventi dei soccorritori in caso di emergenze, e questo è il primo importante utilizzo in campo nazionale della tecnologia perfezionata nel Centro, aperto nel dicembre 2105 dopo il primo accordo Regione-Huawei firmato ad Hannover. La tecnologia di ultima generazione dovrebbe rendere più celeri le operazioni per individuare i sopravvissuti e i corpi rimasti sotto le macerie, inviando dati precisi sulla collocazione delle vittime del crollo e con un coordinamento a distanza dei vari interventi.o, valanga di neve, soccorsi, vigili del fuoco.

 

,
Potrebbero interessarti anche
Latest Posts from